La storia

Associazione Nazionale della Piccola e Media Industria dell’Informatica, della Comunicazione Digitale, della Telematica e dei Servizi Digitali della Confederazione dell’Industria Manifatturiera Italiana e dell’Impresa Privata

Chi siamo

 

Confimi Industria Digitale è l’Associazione Nazionale della
Piccola e Media Industria operante nei settori dell’Informatica,
della Comunicazione Digitale, della Telematica e dei Servizi
Digitali aderenti a Confimi Industria (Confederazione
dell’Industria Manifatturiera Italiana e dell’Impresa Privata),
e rappresenta circa 620 aziende e 8.000 addetti.

“Confimi Industria Digitale, tutela e promuove gli interessi delle imprese associate
in ambito sindacale, economico e tecnico- scientifico.”

Confimi Industria Digitale svolge il ruolo di rappresentanza della Categoria nei confronti delle principali istituzioni pubbliche e private. Con questi obiettivi Confimi Industria Digitale partecipa ai tavoli istituzionali dove sostiene linee di politica economica e del lavoro in sintonia con le esigenze espresse dalla base associativa.

E’ socia fondatrice della Coalizione “Italian Digital SME Alliance”.

Confimi Industria Digitale, per tutelare l’immagine e la qualità dei prodotti e dei servizi di Informatica, nonché per sensibilizzare le aziende a contribuire alla riduzione dell’impatto ambientale dell’industria ICT, ha recepito la Carta dei Valori e Codice Etico di Confimi Industria alle cui norme tutte le aziende associate sono tenute a conformarsi.

Vision

Confimi Industria Digitale, consapevole del proprio ruolo strategico e trasversale nei confronti di tutte le altre Categorie, si pone l’obiettivo di favorire il passaggio del Sistema Paese ad un’economia dinamica e digitale basata sulla conoscenza, per contribuire a rendere il sistema produttivo italiano, in particolare quello manifatturiero, in grado di competere nella difficile sfida imposta dalla globalizzazione e dalla quarta rivoluzione industriale definita dal paradigma “Industria 4.0”.

Mission

1 – Rappresentare, assistere e tutelare in ogni forma i diritti e gli interessi singoli, diffusi e collettivi delle imprese aderenti anche di fronte a terzi ed in giudizio nel rispetto dei principi costitutivi di CONFIMI INDUSTRIA e dell’operatività delle Unioni Territoriali e Associazioni Territoriali;

2 – Negoziare, stipulare e sottoscrivere Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro, nonché concorrere alla definizione degli accordi interprofessionali ed intercategoriali in coerenza con accordi interconfederali di CONFIMI INDUSTRIA in cui sono coinvolti interessi anche mediati delle aziende o delle Unioni aderenti a CONFIMI INDUSTRIA DIGITALE; assistere con ogni modalità le Unioni Territoriali quando esse negoziano e stipulano accordi sindacali locali;

3 – Tutelare e promuovere anche in sede istituzionale ad ogni livello i diritti e gli interessi della categoria delle imprese digitali ed affini;

4 – Negoziare e sottoscrivere accordi, convenzioni e contratti con terzi per l’erogazione di beni e servizi a vantaggio delle imprese associate;

5 – Compiere qualsiasi atto utile o idoneo al raggiungimento anche indiretto dello scopo associativo;

6 – Promuovere fra le imprese aderenti lo scambio di esperienze e di forme di collaborazione per la promozione dei settori rappresentati;

7 – Promuovere la qualificazione dei servizi forniti dalle imprese del settore e la diffusione nel Paese di un’adeguata cultura per la crescita della consapevolezza del mercato;

8 – Favorire la cultura e lo sviluppo per una “Smart Manufacturing” orientata a Industria 4.0;

9 – Promuovere azioni di formazione continua per favorire il re-training della forza lavoro delle PMI;

10 – Contribuire alla riduzione del divario digitale;

11 – Promuovere la sinergia tra imprese, Università ed Istituti di Ricerca;

12 – Promuovere, nell’ambito del conseguimento dei propri scopi sociali, l’aggregazione tra imprese come la costituzione di reti di imprese;

13 – Promuovere l’internazionalizzazione e lo sviluppo di progetti di filiera, in particolare a valere sulla nuova programmazione Europea 2021-2027.